News
lingua italiano
lingua tedesca
 

NEWS

Storie non raccontate. Donne pioniere delle neuroscienze
FESTA DELLA DONNA /FRAUENTAG 2018

Storie non raccontate. Donne pioniere delle neuroscienze

Venerdì 8 marzo 2018, ore 11.30

Aula Magna IIS “De Sanctis-Deledda”
Via Sulcis 14 Cagliari

Conferenza di
Tiziana Metitieri
WiNEu – European Women in Neuroscience
AOU Meyer, Firenze

Oggi sempre più donne si dedicano alla ricerca nelle neuroscienze. 
Ma chi furono le loro antenate, pioniere in anatomia, psichiatria e neuropsicologia? I loro nomi sono spesso sconosciuti, le loro storie, pur straordinarie in tempi in cui alle donne era negato l’accesso agli studi scientifici, non vengono raccontate. 
La Festa della Donna può essere un’occasione per riflettere su queste donne, in particolare su Cécile Mugnier Vogt e Anna Berliner, neuroscienziate che hanno condotto importanti ricerche in Germania e in altri paesi. Le loro storie ci vengono raccontate da Tiziana Metitieri, neuropsicologa e ideatrice, insieme a Morgana Favero e Sonia Mele, del progetto internazionale “Untold Stories: the Women Pioneers of Neuroscience in Europe”.

In collaborazione con
Istituto d’Istruzione Superiore “De Sanctis-Deledda” Cagliari
Associazione ScienzaSocietàScienza

Col Sostegno e il Patrocinio di
Goethe-Institut
Comune di Cagliari, Assessorato Cultura e Spettacolo

Ingresso libero e gratuito

 

Nebel im August
GIORNATA DELLA MEMORIA 2018

Nebel im August

Proiezione del film

Mercoledi 17 gennaio 2018, ore 21.15

Cinema Odissea, viale Trieste 84 Cagliari

SERATA CORTI

Nebel im August
Nebbia in agosto

Regia: Kai wessel
Germania/Austria 2016
126’, col.

Il film, tratto dall’omonimo romanzo di Robert Domes, ricostruisce la tragica vicenda del quattordicenne Ernst Lossa, vittima del programma eugenetico “Aktion T4”, con il quali i nazisti sterminarono centinaia di migliaia di bambini e ragazzi disabili o considerati “difficili e ineducabili”.

La proiezione del film si svolge nell’ambito della Giornata della Memoria 2018, che venerdì 26 Gennaio 2018, alle 15.30-19.00, presso il Polo Umanistico, Aula 1b, Edificio di Psicologia, Via Is Mirrionis 1, Cagliari, prevede la manifestazione “Verso la Shoah: lo sterminio dei disabili”.


In collaborazione con

Università degli Studi di Cagliari, Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio,
Dottorato in Storia, Beni Cutlurali, Studi Internazionali

ISSRA, Istituto Sardo per la Storia della Resistenza e dell’Autonomia

Spazio 2001

Col patrocinio di

Goethe-Institut

Comune di Cagliari, Assessorato Cultura e Spettacolo

Ingresso libero e gratuito


Hollywood è lontana.
CINEMA TEDESCO OGGI 2017

Hollywood è lontana.

Sascha

Martedì 21 novembre 2017, ore 21.15

Cinema Odissea, viale Trieste 84 Cagliari

Sascha

Regia: Dennis Todorovic
Germania 2010
101’

v.o. con sottotitoli in Italiano
Ingresso libero e gratuito

La vita può essere maledettamente complicata! 
A maggior ragione, se hai 19 anni, credi “in qualche modo” di essere gay, provieni da una famiglia di immigrati montenegrini e sei tanto perdutamente quanto segretamente innamorato del tuo maestro di pianoforte. Sascha non si sente a proprio agio nella sua pelle. In qualche modo sente di essere gay, ma il fatto che altri gestiscano la propria omosessualità in modo del tutto naturale – fino all’allora ministro federale degli esteri o al sindaco di Berlino – non è d’aiuto a Colonia per il teenager che viene da una famiglia montenegrina, che non fa mistero di voler impiccare gli omosessuali al primo lampione che capita. Sascha si prepara all’esame di ammissione all’accademia musicale. 
Da sempre suona il piano e la madre ambiziosa già vede in lui un grande pianista. Tuttavia, gioie e dolori di Sascha risiedono da tutt’altra parte: non sa come rivelare al  signor Weber, suo insegnante di musica, di essere innamorato di lui. 
Tanto più che il tempo stringe, perché fra un paio  di giorni l’adorato vuole trasferirsi da Colonia a Vienna, dove lo aspetta una cattedra prestigiosa. Del resto, nella vita di Sascha al momento tutto è sottosopra: l’unica persona di cui ha fiducia è Jiao, anche lei studentessa di musica, a sua volta molto innamorata di Sascha. 
La madre, dotata di un certo senso artistico, crede che il ragazzo non pensi a nient’altro che ai suoi esami. Di contro, il severo padre non ha desiderio più grande che vedere il suo fragile figlio scatenare finalmente una bella rissa.
Con meravigliosa leggerezza scenografica Dennis Todorovic rappresenta gli errori e le passioni di un protagonista che non sa che pesci prendere – una commedia agrodolce sulla varietà e sulle differenze multiculturali da un lato, un dramma ironico su litigi familiari e difficoltà di parlare apertamente della propria tendenza sessuale dall’altro.


Hollywood è lontana.
CINEMA TEDESCO OGGI 2017

Hollywood è lontana.

300 Worte Deutsch

Martedì 14 novembre 2017, ore 21.15

Cinema Odissea, viale Trieste 84 Cagliari

300 Worte Deutsch
300 parole in tedesco

Regia: Züli Aladag
Germania 2014
98’

v.o. con sottotitoli in Italiano
Ingresso libero e gratuito

“Dobbiamo mettere un freno a questa invasione musulmana!” Questo è il credo politico dell’incaricato dell’ufficio immigrazione di Colonia, il dottor Ludwig Sarheimer, che farebbe volentieri il Thilo Sarrazin nella sua città. Poi però Marc, suo nipote e collaboratore, si innamora proprio della figlia dell’imam della moschea locale.  L’emancipata ragazza turco-tedesca, Lale Demirkan, si sente a suo agio con entrambe le culture con cui è cresciuta: studia germanistica all’università, ma a casa è la figlia musulmana modello. Suo padre Cengiz è una persona che si fa voler bene, ma è anche molto tradizionalista. 

Divisa fra tradizione e modernità, Lale rimane ben presto vittima di una crisi di coscienza, poiché deve impedire il rimpatrio delle promesse spose turche “importate” in Germania dal padre. Per farlo, deve aiutarle a superare l’esame che attesta la conoscenza di almeno 300 parole tedesche, necessario per ottenere il permesso di soggiorno. 

Ma questo significa anche mandarle in spose a un uomo che nemmeno conoscono. A peggiorare la situazione si aggiunge anche il capo dell’ufficio immigrazione, Ludwig Sarheimer, chiaramente xenofobo, che sta loro addosso.

Il film 300 Worte Deutsch (300 parole in tedesco), del noto regista Züli Aladag, è una commedia sul conflitto culturale molto ben riuscita, che racconta la mentalità turca e quella
tedesca, così distinte fra di loro. L’attore Christoph Maria Herbst e il suo collega turco Vedat
Erincin impersonano con bravura i loro ruoli contrapposti, come un tempo Don Camillo e Peppone. L’incantevole Pegah Ferydoni (Türkisch für Anfänger, Turco per principianti) riempie il suo ruolo di charme e allegria. La sceneggiatura è opera di Ali Samadi Ahadi e Arne Nolting, autori della commedia sugli immigrati Salami Aleikum, anch’essa “politicamente scorretta”. 

Una pellicola che smonta i pregiudizi e i risentimenti con uno humor svitato, consigliata a tutti coloro che vogliono di nuovo ridere di gusto davanti a un film tedesco. 

 

Il corale: viaggio all’interno della  musica sacra
CONCERTO

Il corale: viaggio all’interno della musica sacra

Concerto d’organo di Andrea Sarigu

Cattedrale di Santa Maria Cagliari, 11 novembre 2017, ore 20.00

Cattedrale di Santa Maria

Il corale:
viaggio all’interno della 
musica sacra

Concerto d’organo di Andrea Sarigu

Cagliari, Cattedrale di Santa Maria 
Sabato 11 novembre 2017
ore 20.00


PROGRAMMA

Johann Ludwig Krebs
Fantasia sopra“Freu dich sehr o meine Seele”

Dietrich Buxtehude 
“Komm, heiliger Geist, Herre Gott” BuxWV 199

Johann Sebastian Bach
Partite diverse sopra“Sei gegrüßet, Jesu gütig” BWV 768

Felix Mendelssohn
Sonata n.1 in fa minore op.65
Allegro
Adagio
Andante, recitativo
Allegro assai vivace

William Faulkes
Festival Prelude on “Ein’ feste Burg”

Max Reger 
Phantasie über “Ein feste Burg ist unser Gott” op.27

In collaborazione e col Patrocinio di
Goethe-Institut
Comune di Cagliari, Assessorato Cultura e Spettacolo

Un caloroso ringraziamento a Mons. Alberto Pala 
per la cortese ospitalità

Ingresso libero e gratuito